Sei in: Home » Associati » Scheda associato

Associati

Comune di Vallemaio

immagine
  • Comune di Vallemaio
  • Via Martiri Civili n.13 - 03040 (FR)
  • Tel.: 0776-957123
  • Fax: 0776-957314
  • Sito internet: http://www.comune.vallemaio.fr.it
  • Sindaco: Fabio Merucci
  • P.IVA: 01626800609

IMG174729.jpg Vallemaio dista 63 chilometri da Frosinone. Conta 1.052 abitanti (Vallemaiesi O Vallefreddani) e ha una superficie di 19,6 chilometri quadrati per una densità abitativa di 53,67 abitanti per chilometro quadrato. Sorge a 337 metri sopra il livello del mare.

Il toponimo Vallemaio ci ricorda che il paese giace alle falde del monte Maio. È divenuto nome del comune dal 1932; prima di allora era Vallefredda, toponimo che sottolineva il rigido clima che qui si ha in inverno.

Sorge su di un poggio che si innalza s'una conca. Il territorio comunale essenzialmente costituito da una zona montana con due ampie valli, una ai piedi del centro, l'altra, Vallaura, destinata alle attività agricole e all'allevamento. Vi è una folta vegetazione. Il Comune rientra nella Valle dei Santi.

Le prime notizie sull'abitato risalgono al medioevo, ma la presenza umana risale sicuramente ad epoche precedenti. Vallefredda fu edificata dai conti di Suio, ipati di Gaeta, verso l'anno 1000 e entrò con Suio nel 1040 nell'orbita di Montecassino ricevendo nel 1079 una Chartae libertatis, in cui venivano garantiti avanzati diritti agli abitanti.

Nel periodo successivo Vallemaio subì attacchi e conquiste: nel sec. XI i vallefreddani furono alleati ai Normanni, furono attaccati dal condottiero imperiale Mark Vald; nel 1421 avvenne l'occupazione pontificia guidata da Braccio da Montone; con la fine del regime feudale nel 1806 finì la dipendenza dai monaci cassinesi; il brigantaggio si diffuse nella zona dopo l'Unità; durante la seconda guerra mondiale si trovò sul fronte.

Si è combattuto per diversi mesi dopo l'8 settembtre sul monte Maio, ove ancora si scorgono le trincee scavate; l'abitato fu quasi completamente distrutto, e molte rovine sono ancora visibili, con incenti vittime civili.

Dopo la guerra il comune, a causa dell'emigrazione, ha subito un forte calo demografico mitigato dallo sviluppo industriale del cassinate e dal recento sviluppo commerciale dell'area.

Medaglia d'argento al merito civile -  «Situato in posizione nevralgica, durante la battaglia di Cassino, il Comune subì l'urto violento dei combattimenti che portarono allo sfondamento del fronte tedesco. La popolazione, con indomito coraggio, patì numerose perdite e ingenti danni all'abitato, intraprendendo poi, con fierezza e grande spirito di sacrificio, la difficile opera di ricostruzione.» - Vallemaio (FR), 1943 - 1944

L'adesione del Comune all'Associazione SER.A.F. è stata approvata dal Consiglio Comunale con delibera n. 10 del 14 marzo 2010. 

Il Comune di Vallemaio partecipa ai seguenti progetti:

- SEAN

- VALLE DEI SANTI ONLINE

- SUAP

- SPERIMENTA